Pella (FI): “Upb: crescita oltre 6%, monitorare 2022 e determinare riforma fiscale”

0

“A livello macroeconomico la previsione di crescita per il nostro Paese é confortante, anche migliore delle previsioni del Governo in sede Nadef. Per il 2022 invece la situazione risulta più incerta, per la recrudescenza della pandemia, con rischi di previsione al ribasso, e per l’indeterminatezza dell’impatto della riforma fiscale che, una volta definita nello specifico e non solo nel proprio impianto, sarà fondamentale per stabilire l’impatto sull’economia italiana. Sarebbe altresì importante, secondo la relazione dell’Upb, definire il complesso del quadro di bilancio che traguardi il 2024 e arrivi al 2030.

Dal punto di vista delle politiche attive per il lavoro, la riflessione sul reddito di cittadinanza contenuta in manovra non trova argine rispetto alle note criticità, evidenziandosi, oltretutto, una carenza di dati dal lato dell’analisi delle offerte di lavoro, definita dallo stesso Presidente Pisauro, come “nebbiosa”. Per quanto, come confermato da ISTAT e come altresì sottolineato dal Presidente Berlusconi in una sua recente intervista, un effetto redistributivo ci sia stato, si rende tuttavia necessario e urgente rivedere lo strumento puntando all’introduzione di politiche attive per il lavoro efficaci, stimolando il re-skilling e l’occupabilità dei più giovani”. Ad affermarlo l’On. Roberto Pella, capogruppo in Commissione Bilancio per Forza Italia.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: