Comuni, Pella (FI): governo finanzi tutti i progetti di rigenerazione urbana

0

“Le istanze dei comuni, ancora una volta, si dimostrano ascoltate da Forza Italia che, da sempre, nella storia politica del Presidente Berlusconi, riconosce identità, autonomia e pari dignità a ciascuno degli ottomila comuni. Infatti, in sede di approvazione della legge di bilancio 2022 alla Camera, è stata proprio Forza Italia la prima forza parlamentare a sottolineare tale urgenza, grazie all’Ordine del giorno a mia prima firma con il quale il Governo si è impegnato a reperire le risorse mancanti”. Così il deputato di Forza Italia, Roberto Pella, capogruppo azzurro in Commissione bilancio, intervenendo nell’Aula di Montecitorio illustrando la mozione sugli investimenti per progetti rigenerazione urbana.

“Ben venga – ha aggiunto – il modello della cosiddetta “città dei quindici minuti” ma, al contempo e in maniera complementare, dobbiamo pensare all’intero territorio su cui si estendono le nostre città, con i loro quartieri e le loro identità. Dobbiamo investire sui grandi, sui medi e sui piccoli comuni, situati al Sud, al Centro e al Nord del Paese. Ed è stato proprio il nostro Presidente Silvio Berlusconi ad avere la stessa intuizione precorrendo i tempi di trent’anni: il quale, in particolare a Milano, ha costruito e imposto un modello culturale di città a misura d’uomo e di cittadino, dove l’aspetto residenziale convive con un utilizzo funzionale degli spazi pubblici e degli spazi verdi e un’alta offerta di servizi, basti pensare al San Raffaele e al suo impatto sul sistema salute del territorio milanese”.

“Forza Italia – ha evidenziato Pella – chiede con forza e convinzione che i Progetti ammessi a contributi, dopo lunga e corposa istruttoria, siano finanziati tutti, nord e sud, grandi e piccoli. Fin da subito Forza Italia ha reso evidente la necessità di prevedere un’integrazione delle risorse e, in tale ottica, si è impegnata ad approvare l’articolo 20 del decreto 152 di attuazione del PNRR, di cui sono stato Relatore, integrando le risorse per 100 milioni per l’anno 2022 e 200 milioni di euro per gli anni 2023 e 2024. Successivamente, con la legge di bilancio 2022, sono state assegnate ulteriori risorse per investimenti nel limite di 300 milioni di euro per l’anno 2022 a favore dei piccoli comuni con popolazione inferiore a 15mila abitanti che, in forma associata, presentano una popolazione superiore a 15mila”.

“Il gruppo di Forza Italia chiede che il Governo si impegni ad assumere tutte le iniziative di competenza al fine di individuare ed integrare le risorse necessarie, pari a circa ulteriori 900 milioni di euro, per garantire il finanziamento di tutti i progetti che abbiano superato il vaglio di ammissibilità̀, progettazioni pronte e rapidamente cantierabili in grado di imprimere un forte sviluppo alle economie locali di tutto il territorio nazionale e di rispondere alle reali esigenze dei territori. Ovvero, ad adottare, nell’ambito dell’ulteriore DPCM parametri territorialmente idonei a garantire un’equilibrata distribuzione territoriale dell’intero Paese, ferma restando la quota minima del 40 per cento per il Mezzogiorno. E infine, ad individuare procedimenti idonei, anche di semplificazione, considerata l’importanza che su questo tema rivestono gli incentivi fiscali edilizi, affinché le giuste esigenze di efficace contrasto alle frodi non mettano a rischio gli interventi in corso o già programmati e la continuità degli investimenti nel settore. Chiediamo che, insieme a Forza Italia, tutte le forze politiche possano unirsi in questa richiesta al Governo e quanto prima si possano stanziare i 900 milioni”, ha concluso.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: