Aeroporto Firenze, Stella (FI): “Pd a Palazzo Vecchio affossa nuova pista. Giani batta un colpo”

0

Firenze, 23 luglio – “Il Pd a Palazzo Vecchio segue le indicazioni date quattro mesi fa dal segretario nazionale Dem, Enrico Letta, che in un’intervista invitava la Regione Toscana a lasciar perdere la realizzazione della nuova pista dello scalo fiorentino, per concentrare risorse ed energie sulla realizzazione di una tav ferroviaria tra il capoluogo regionale e l’aeroporto di Pisa. Eppure ricordo che il governatore Eugenio Giani si è sempre battuto per il potenziamento dell’Amerigo Vespucci, ribadendolo anche in campagna elettorale. Un Pd spaccato su nodi infrastrutturali così importanti e decisivi per Firenze e per tutta la Toscana, non è davvero un bel segnale”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella.

“La commissione urbanistica di Palazzo Vecchio – ricorda Stella – ha approvato con i voti della maggioranza PD una mozione presentata dai 5 Stelle, che impegna il sindaco Dario Nardella a cercare alternative all’allungamento della pista di Peretola e in particolare a verificare la fattibilità della metropolitana leggera proposta da Enrico Letta. Del resto, lo stesso Nardella aveva rilanciato la proposta della metro veloce. Noi come Forza Italia siamo responsabili e coerenti con la nostra storia, che è sempre stata a sostegno di tutti gli aeroporti toscani. In questa legislatura dobbiamo concentrarci su uno sviluppo a 360 gradi delle infrastrutture. Noi sosteniamo la strategicità degli asset della Toscana, e quello aeroportuale è uno degli asset principali. Siamo per lo sviluppo integrale del sistema aeroportuale toscano e per lo sviluppo dell’aeroporto di Firenze”.

“Quando lo scalo fiorentino sarà ammodernato e verrà realizzata la nuova pista – sottolinea il capogruppo di Forza Italia – il numero dei passeggeri potrà raddoppiare e si genereranno fino a 5mila posti di lavoro. Un sistema aeroportuale funzionante significa sviluppare il nostro territorio e garantire l’arrivo di turisti e businessmen che altrimenti opteranno per scali di altre regioni vicine, in primis Bologna. Letta, Nardella e il Pd queste cose dovrebbero saperlo. Ci auguriamo che Giani ribadisca la posizione della sua Giunta, e che il Pd toscano sappia dimostrare autonomia, e difendere gli interessi di questa regione. Ma nutro dubbi, ormai il Pd e la sinistra stanno scivolando sempre di più sulla china dell’ideologia, pagando dazio all’alleanza con i grillini”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: