San Salvario, Forza Italia Torino: presentata interpellanza ecoisole per evitare 105 posteggi in meno

0

La Consigliera di Forza Italia Federica Scanderebech insieme al Coordinatore Cittadino di Forza Italia Marco Fontana hanno recentemente incontrato diversi residenti e rappresentanti di San Salvario e in seguito alle prime installazioni delle ecoisole, gli esponenti di Forza Italia On. Rosso, Fontana, Scanderebech e Petrarulo dichiarano: “Questo provvedimento rientra in una serie di azioni a scapito dei posti auto a raso, come se ve ne fossero in abbondanza. Queste 72 ecoisole, sommate agli interventi di pedonalizzazione del piano di Torino Mobility Lab in poche settimane sottrarranno 105 posti auto, senza considerare la necessità prioritaria dell’ampliamento dei dehors per contenere il contagio che giustamente anch’esso ha determinato una riduzione non quantificabile dei posti auto. Inutile giustificare che i residenti possono beneficiare delle strisce gialle, il problema non riguarda solo la carenza dei posteggi per i residenti ma anche per chi fruisce dei servizi di ristorazione e di somministrazione offerti dalla zona”.

Continuano Rosso, Fontana, Scanderebech e Petrarulo (Forza Italia): “L’Assessore Unia ha risposto oggi alla nostra interpellanza, ma permangono ancora molti dubbi. L’Associazione Residenti Ristoratori/Commercianti di Via Baretti ha, infatti, chiesto di essere urgentemente udita in commissione comunale e non ha ancora avuto alcuna risposta”.

Aggiungono gli azzurri Rosso, Fontana, Scanderebech e Petrarulo (Forza Italia Torino): “Troppe ancora le criticità. Infatti, non ci è dato sapere se si sia studiato l’impatto che può avere il rumore della caduta delle bottiglie di vetro nei contenitori durante le ore della movida. La Soprintendenza ha già stoppato il posizionamento delle ecoisole adiacenti al Parco del Valentino. Alcuni ristoratori hanno già protestato sul posizionamento delle medesime davanti alle loro vetrine e alle loro insegne. In altre zone della Città le ecoisole hanno portato all’abbandono dei rifiuti per chi non riesce ad aprirle o per chi è sprovvisto di badge per l’apertura. Lo starter kit anziché essere accompagnato da una comunicazione porta a porta viene depositato sugli zerbini d’ingresso e per gli altri ci si deve recare in Via Zino Zini, non così comodo per gli anziani”.

Concludono Rosso, Fontana, Scanderebech e Petrarulo (Forza Italia): “La problematica del vetro nella zona di San Salvario è sotto gli occhi di tutti, ma non si capisce come mai questa amministrazione preveda l’installazione di ecoisole col foro aperto del vetro, quindi autorizzandone implicitamente la prassi della vendita nella zona. Vi è l’ordinanza 3653 del 2019 che ne vieta la totale vendita per l’asporto, sia in forma fissa che in forma ambulante; il consumo in luogo pubblico e la detenzione in luogo pubblico di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine chiuse, anche ove dispensate da distributori automatici. Il divieto di vendita, consumo e detenzione si applica in San Salvario tutti i giorni dalle h. 19,30 alle h. 7,00. Non si comprende per quale motivo il Comune non proceda puntualmente con il semplice adempimento di tale ordinanza, implementando una forte azione di repressione dei trasgressori e sanzionando tutti quei numerosi minimarket spuntati come funghi che non rispettano le regole. Anche questa è un’evidente sconfitta politica; è innegabile che prevedendo l’installazione di ecoisole per il vetro fruibili dalla collettività si vada nella direzione di trasmettere un segnale implicito di resa al contrasto dell’uso del vetro”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: