Monopattini, Rosso (FI): se anche il disability manager di Torino, nominato dai grillini, pone criticità significa che è da rivedere la norma

0

“Il Governo con il colpo di mano compiuto inserendo in un documento di natura economica, norme del codice della strada ha creato la giungla che stiamo vivendo oggi. Ha esautorato la Commissione Trasporti del proprio ruolo – visto che da mesi stava lavorando ad una revisione delle norme per la mobilità sostenibile – e così facendo ha lanciato un messaggio sbagliato ai monopattinisti: cioè che possano fare quello che vogliono ”. Ad affermarlo il deputato di Forza Italia, componente della Commissione Trasporti Roberto Rosso che ha discusso quest’oggi un Qt in Commissione a Montecitorio. “La situazione è grave. I monopattini in sharing sono abbandonati ovunque, anche davanti alle discese per le carrozzine, in mezzo alla strada, persino sugli scogli. Ma ad oggi non si sa se sia possibile multarli. E il Governo tace colpevolmente. Lo ha detto anche il disabilita manager di Torino Franco Lepore è ora che la maggioranza Giallorossa prenda atto che la fretta è cattiva consigliera, che fare le cose, tanto per dire di averle fatte, crea danni. Si moltiplicano i casi di incidenti che coinvolgono automobilisti e monopattinisti. Il maggiore costo sanitario a chi lo dovremo addebitare? A un legislatore impazzito che improvvisa con blitz le norme inserendole all’interno di documenti Covid? Spiace che il Governo ancora una volta non abbia saputo rispondere alla “barriera culturale”, come l’ha definita Andrea Silvestrini, presidente dell’associazione nazionale per la promozione e difesa delle persone disabili che sta dietro al monopattino e a tanti tra i suoi fruitori. E questa barriera di inciviltà è nata per un chiaro messaggio politico che ha detto ‘liberi tutti’”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: