Zangrillo (FI): parole di Grillo hanno risvolti penali oltre a essere irrispettose per gli elettori abruzzesi

0
Paolo Zangrillo sul palco Si Tav

“Il guitto Grillo ha colpito ancora. Le parole pronunciate da Beppe Grillo che richiede agli abruzzesi di restituire i 700mila euro che il M5S ha dato loro, le 4 ambulanze e gli spazzaneve, hanno gravi risvolti penali, oltre ad essere irriguardosi della libertà di voto. Invito la Procura della Repubblica ad approfondire quanto affermato dal comico pentastellato perché mi pare evidente che configura il tentativo di voto di scambio. Ieri la furia di Grillo, per la cocente sconfitta elettorale, lo ha portato a chiarire una volta per tutte che la restituzione di una parte delle indennità ricevute dagli eletti grillini è fatta per un mero interesse elettorale: vuole comprare il voto degli italiani. Il grido ‘onestà, onestà, onestà’ era solo uno slogan studiato dalla Casaleggio Srl per ‘acchiappare’ qualche consenso con un palese inganno. Per la verità, visti i danni che stanno producendo gli esponenti grillini, se avessero un minimo di dignità, dovrebbero restituire completamente i soldi che ricevono grazie al ruolo istituzionale ricoperto, una azienda li avrebbe già licenziati da tempo”. Ad affermarlo il deputato Paolo Zangrillo, coordinatore regionale di Forza Italia in Piemonte e capogruppo degli azzurri in Commissione Lavoro.

No comments