SCUOLA, MODENA PRIMA PER CLASSI IN DEROGA SUL NUMERO DEGLI STRANIERI. AIMI (FI): “IL MINISTERO INTERVENGA”

0

La provincia di Modena detiene il primato dell’Emilia Romagna di classi/sezioni in deroga alla circolare 2 del 2010 dell’allora Ministro Gelmini che ha introdotto il limite del 30% relativamente alla presenza di alunni stranieri per classe. Tradotto, nella provincia di Modena sono ben 829 le classi che hanno superato tale quota.
Ad andare all’attacco è il Senatore Enrico Aimi che ha depositato un’interrogazione parlamentare. “Modena era già balzata agli onori della cronaca lo scorso anno perché si era verificato il caso di una classe con una sola bambina italiana (poi trasferita in altra classe), mentre tutti gli altri alunni erano di origini non italiane – spiega Aimi -. Si tratta di aprire una riflessione su una problematica oggettiva e su questo smodato ricorso dello strumento della deroga”.
“Un recente studio realizzato dal Laboratorio di Politica Sociale del Politecnico di Milano – prosegue Aimi – dimostrerebbe, tra l’altro, attraverso l’esame dei dati INVALSI, una diminuzione del rendimento degli alunni italiani nativi e una difficoltà ad apprendere nelle classi composte per oltre il 30% da alunni stranieri che è dunque una soglia cruciale. Del resto anche il Direttore Generale dell’ufficio scolastico dell’Emilia Romagna, ha portato all’attenzione del Ministero dell’Istruzione la tematica della costante crescita di alunni stranieri e le problematiche della formazione delle classi-ghetto”.
“Chiediamo che il Ministero prenda provvedimenti e individui soluzioni per superare tali criticità – conclude Aimi -, favorendo una distribuzione equa degli alunni stranieri nelle classi e prevedendo vincoli maggiormente rigidi per usufruire della deroga. Per il caso specifico della provincia di Modena, chiediamo di attivare strumenti di monitoraggio indagando le motivazioni per le quali si sia fatto ricorso a così tante deroghe e individuando soluzioni per superare tali criticità”.


No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: