Pella (FI): “Un grande passo avanti per i piccoli comuni: vere semplificazioni nella gestione e terzo mandato”

0

“Il Parlamento dà finalmente un grande e forte segnale nei confronti dei comuni, specie i più piccoli: le Commissioni congiunte Bilancio e Affari Costituzionali hanno approvato il testo, a mia prima firma, che abroga il controllo di gestione per gli enti fino a 5mila abitanti e che introduce il terzo mandato per i Sindaci, norme che possono apparire semplici, ma saranno di grande impatto per la vita quotidiana di noi amministratori locali, attese da molti anni.

Ringrazio tutte le forze politiche di maggioranza e l’opposizione per aver, unanimemente, condiviso un testo che approderà in discussione in Aula; i Relatori Berti e Bitonci, i Presidenti Brescia e Melilli, i colleghi commissari I e V, oltre che i funzionari delle due commissioni.

I Comuni con abitanti fino a 5mila sono quasi seimila in Italia, circa il 70% dei Comuni, e governano più della metà del territorio nazionale: semplificare la gestione quotidiana dell’Ente significa non solo maturare la consapevolezza delle operazioni veramente sufficienti per rendere efficiente un Comune, ma anche liberare tempo e competenze per progetti veramente utili ai cittadini.

Allo stesso modo, come noto, vi é sempre più difficoltà a trovare figure di candidati in questi comuni, per criticità legate alle responsabilità, all’indennità, alla carenza di personale, non da ultimo lo spopolamento. Consentire il terzo mandato significa affrontare con realismo la situazione che viviamo ogni giorno sui territori, i cittadini devono avere la libertà di decidere il proprio e più prossimo rappresentate, superando limiti assurdi che valgono oggi solo per i Comuni e non per altri comparti.

In questi ultimi anni si sono cercati di sciogliere anche gli altri nodi all’ordine del giorno: infatti, del testo originale, la cosiddetta proposta di legge “Liberiamo i Sindaci”, sottoscritta da quattromila sindaci, molte proposte sono state integrate nei provvedimenti che si sono succeduti in questi anni, specialmente quelli in materia economica.

Mi auguro che, in fase di discussione generale alla Camera, potremmo confrontarci ancora anche sul tema dell’abuso d’ufficio per raggiungere un accordo largo su responsabilità penale e civile, che i sindaci chiederanno con forza anche in occasione dell’Assemblea annuale di Parma la prossima settimana, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella”. Ad affermarlo l’On. Roberto Pella, capogruppo in Commissione Bilancio a Montecitorio per Forza Italia

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: