Olimpiadi, i parlamentari veneti sostengono Cortina 2026

0

I parlamentari veneti di Forza Italia sostengono con forza la candidatura di Cortina d’Ampezzo come sede delle Olimpiadi invernali del 2026.

Il gruppo confida che dal vertice CONI in programma martedì esca un’indicazione precisa a favore della località dolomitica, che rispetto alle sfidanti italiane può contare su diversi punti di forza.

Innanzitutto, è l’unica candidatura realmente montana, che fa riferimento ad una delle località turistiche e sciistiche più note al mondo. A fare da cornice alla manifestazione, saranno le Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2009; “le montagne più belle del mondo” sono quindi la location ideale per ospitare l’evento sportivo più importante del pianeta.

La candidatura ampezzana, a differenza di altre, ha poi ottenuto l’appoggio di tutti gli enti dei territori interessati, dai Comuni alle Province, passando per le associazioni di categoria come Confindustria o le Camere di Commercio.

Cortina può vantare anche un vantaggio geografico e logistico: le distanze tra gli impianti ampezzani e quelli nelle province di Trento e Bolzano sono nettamente inferiori a quelle tra Milano e la Valtellina, o addirittura l’Engadina in Svizzera.

La località dolomitica potrà poi contare su impianti rinnovati da poco, grazie agli ormai imminenti Campionati mondiali di Sci Alpino che si terranno nel 2021, mentre Torino sarà impegnata nel rinnovo degli impianti utilizzati per i giochi del 2006.

Importante poi il fattore costo: grazie anche al traino dei mondiali 2021, saranno dei Giochi “low cost”, circa 380 milioni di euro la spesa prevista, contro gli oltre 2 miliardi di euro previsti da Torino e il miliardo e mezzo circa di Milano.

Visto il ritiro di Graz, in Austria, restano tre le sfidanti per la candidata italiana: Calgary, Stoccolma ed Erzurum. “Per questo” dichiarano i forzisti “è necessaria una candidatura forte per far tornare i Giochi Olimpici in Europa e in Italia, a 20 anni dall’edizione torinese e a 70 anni da quella, ancora nella memoria di tutti, ospitata proprio da Cortina d’Ampezzo.

La Regina delle Dolomiti merita questo riconoscimento per il suo passato, per il suo presente e, soprattutto, per il suo futuro: Cortina è il simbolo dello sci nel mondo e i mondiali del 2021 saranno l’occasione per far risplendere la sua stella a livello globale. Sarebbe da pazzi non sfruttare questo traino per ottenere anche le Olimpiadi”.

No comments