M5S, Napoli (FI): taglio indennità parlamentari? Si può fare di più e di meglio

0

Dichiarazione dell’on. Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera: “Il vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio ha salutato gli italiani la sera di Capodanno con la promessa di “una bella legge per tagliare gli stipendi a tutti i parlamentari”. Una promessa, come tutte quelle che fa di Di Maio, farlocca e irrealizzabile. Per una ragione semplice: i parlamentari, come Di Maio sicuramente ignora, non hanno uno stipendio ma godono di un’indennità di carica, cosa molto ben diversa da uno stipendio. Quindi l’on. Di Maio dovrebbe cominciare a usare un linguaggio appropriato al ruolo che ricopre e gli è piovuto adesso per grazie ricevuta.

Aggiungo che se l’obiettivo è di fare economie sul costo della politica, personalmente ho una proposta ancora più incisiva di quelle stupide dei Cinquestelle. La mia idea è che ogni parlamentare deve avere diritto a un’indennità economica di carica in tutto eguale allo stipendio che percepiva prima della sua elezione. In questo modo, sono convinto che si potranno realizzare economie di scala davvero ragguardevoli e l’elezione alla Camera o al Senato sarebbe a impatto neutro sulle finanze di ciascun parlamentare. Il problema che si pone riguarderebbe quelli che in Campania, terra di Di Maio, chiamano gli “sfaccimme”, cioè coloro che non hanno fatto nessun lavoro e, dunque, al momento della loro elezione alla Camera o al Senato dovrebbero continuare a non percepire nessun reddito. Esiste un modo migliore per servire la Repubblica in modo disinteressato?”.

No comments