LUCCA: Ospedale Versilia, Marchetti (FI): «Più medici in pronto soccorso. Ma l’emergenza covid-19 non ha insegnato proprio nulla?»

0

«Subito più medici e personale sanitario all’ospedale della Versilia, e in particolare al pronto soccorso dove i sindacati lamentano la perdita di 5 professionisti tra malattie e gravidanze a fronte dell’espansione dell’utenza legata alle maggiori presenze estive in costa. Possibile che l’emergenza covid-19 non abbia insegnato proprio nulla?» E’ pronto a sollevare un polverone, il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti sullo stato degli organici dei sanitari all’ospedale della Versilia.

          «Dopo la riforma sanitaricida Pd-Iv del 2015 contro cui ci siamo battuti con ogni mezzo – sottolinea – gli organici del personale sanitario non sono mai stati riallineati ai nuovi assetti. In emergenza covid-19 si è dovuto provvedere con un’infornata massiva di professionisti che evidentemente mancavano, e che io mi aspettavo sarebbero stati stabilizzati. L’equazione è semplice: se se ne accusa l’assenza, si vede che sono necessari».

          Invece: «Invece qui si continua a riempirsi la bocca dell’epiteto ‘eroi’ a chi ci ha salvato la vita a volte rimettendoci la propria, ma intanto si continuano a svuotare gli ospedali. Il fatto che in un presidio come quello della Versilia cinque medici siano attualmente fuori servizio per malattia o gravidanze e non siano stati sostituiti va contro ogni logica e contro le evidenze che l’esperienza dei mesi scorsi ci ha sbattuto con violenza sulla pelle».

          E la pelle è anche quella dei professionisti della sanità, osserva Marchetti: «I sindacati lamentano che i sanitari di pronto soccorso, e i medici in particolare, non hanno potuto nemmeno godere dell’intero periodo di ferie spettante. E’ gravissimo e io – puntualizza Marchetti – non ne faccio tanto una questione di contrattazione, che non è di mia pertinenza, ma di rigenerazione delle forze di professionisti stremati dalla crisi. Hanno bisogno di staccare. Noi che potremmo aver dover essere curati da loro, abbiamo bisogno che stacchino e recuperino energie».

          La carenza frizza più che mai in Versilia: «Le presenze turistiche sono decimate dall’emergenza pandemica, ma ci sono. Ed espongono l’ospedale costiero a un maggior flusso come avviene in ogni estate. Ma non si assume, non si sostituisce, non si rimodula la pianta organica complessiva di tutto l’ospedale, non solo del pronto soccorso, in senso incrementale. E intanto però neppure si investe sulla medicina di territorio. Pd e Iv di governo regionale hanno generato una strozzatura che sta soffocando il sistema di assistenza e cura in Versilia ma non solo. Bisogna allentare la briglia e ridare fiato con investimenti e assunzioni di personale sanitario come chiediamo da anni e come faremo noi, Forza Italia e centrodestra, una volta al governo della Toscana la cui sanità è ormai da salvare».

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: