LEGITTIMA DIFESA, AIMI (FI): “BENE LA RIFORMA MA SI POTEVA FARE DI PIU’ “

0

“Sulla legittima difesa si poteva fare molto di più. Il voto di Forza Italia è stato favorevole ma prendiamo atto che, ancora una volta, la Lega è dovuta scendere a compromessi con il Movimento 5 stelle. Siamo assolutamente lieti comunque del fatto che, finalmente, sia stato introdotto il sacrosanto principio che la legittima difesa è sempre presunta”. A parlare è il senatore di Forza Italia Enrico Aimi, intervenuto ieri in Aula sulla legge in tema di legittima difesa.
“Un voto favorevole perché a questa legge va dato atto del suo grandissimo peso anche sotto l’aspetto della percezione sociale – prosegue Aimi -. E’ un testo che per fortuna porta chiarimento laddove prima non c’era sufficiente chiarezza e tutti conosciamo le conseguenze negative occorse nelle aule giudiziarie a causa degli ampi margini interpretativi. Noi non sosteniamo la logica da ‘giustiziere della notte’ ma nemmeno possiamo ammettere la cultura della resa. Questa legge è necessaria perché le norme attuali non sono più in sintonia con le mutate – purtroppo in peggio – esigenze dei tempi”.
“Non posso invece che esprimere rammarico – conclude il senatore – per la bocciature dell’emendamento a mia firma che prevedeva l’espulsione per gli stranieri, in presenza di sentenza di condanna penale passata in giudicato, responsabili di violazione di domicilio, rapina e furto con violenza. La Lega avrebbe dovuto aprire al dibatto su questo tema, soprattutto alla luce dei dati su tali reati e alla luce dei numeri di stranieri presenti nelle nostre carceri. Ritengo tuttavia che il lavoro di Forza Italia sia stato importante e fondamentale soprattutto per quanto attiene la previsione che sia lo Stato a sostenere le spese processuali per il cittadino che eserciti la legittima difesa”.


No comments