Referendum, Zangrillo (FI): priorità è evitare imbonitori improvvisati e senza competenze in Parlamento

0

“Il ministro Di Maio ci fa sapere che ieri era insieme a gente normale, che suda 10-12 ore al giorno per portare a casa lo stipendio e che condivide con lui la battaglia per il taglio di 345 parlamentari. Non conosce vergogna il capo della Farnesina.Quanto ha sudato lui per meritarsi uno scranno in Parlamento e il ruolo di vicepremier e ministro della Repubblica? Caro onorevole Di Maio, la priorità non sta nel numero dei parlamentari, bensì nella qualità e adeguatezza di chi ricopre ruoli istituzionali di primaria importanza. La vera emergenza del nostro sistema democratico è trovare la via per evitare che imbonitori improvvisati, privi di qualsiasi competenza e scrupolo, si permettano di insegnarci a vivere. Se ci tiene davvero al taglio dei parlamentari, l’onorevole Di Maio ha l’opportunità di darci l’esempio; si levi dai piedi spontaneamente e lasci spazio a chi, nella vita, ha veramente sudato per guadagnarsi la pagnotta”. Ad affermarlo Paolo Zangrilo, deputato di Forza Italia e coordinatore regionale degli Azzurri in Piemonte.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: