Frane e alluvioni, Fluttero (FI): presentata richiesta per una approfondita informativa sullo stato della sicurezza idrogeologica in Piemonte

0

“Ho presentato insieme ai colleghi Luca Bona e Franco Graglia una richiesta per ottenere all’interno della V Commissione regionale una approfondita informativa sullo stato della sicurezza idrogeologica in Piemonte”. Ad annunciarlo il capogruppo di Forza Italia in Regione Piemonte Andrea Fluttero.

“Non era necessario attendere l’emergenza avvenuta nella zona di Bussoleno per comprendere le criticità che vive la nostra regione sul tema della messa in sicurezza del nostro territorio. Già nel volume ‘Eventi di piena e frana nell’Italia settentrionale nel periodo 2005 – 2016 si evince come il Piemonte sia con la Liguria la regione più a rischio sotto il profilo dell’assetto idrogeologico. Nel periodo preso in esame in Piemonte si sono contati 513 eventi tra alluvioni, frane e smottamenti, il 24% del totale nazionale. Tra questi sicuramente i più gravi sono quelli del nel maggio 2008 e nel novembre 2016. Di fronte a dati così dettagliati è evidente che sia necessario comprendere se la Regione abbia fatto tutto quanto in suo potere per evitare il ripetersi o almeno per contenere gli eventi che sicuramente colpiranno il nostro territorio con l’arrivo dell’autunno”.

In particolare nella richiesta formalizzata dagli esponenti di Forza Italia si domanda all’assessore Valmaggia e agli uffici competenti di informare i componenti della V Commissione circa lo stato di avanzamento del Piano di interventi presentato all’Unità di Missione ‘Italia Sicura’ con particolare attenzione alle opere finanziate e allo stato di avanzamento dei lavori di quelle già appaltate. Si chiede poi quante e quali opere di particolare urgenza oggi non godano di finanziamenti, il quadro e la destinazione delle entrate da ‘canoni idrici’, l’elenco delle situazioni franose a rischio attualmente monitorate, la presentazione dei piani di monitoraggio e manutenzione delle opere di difesa idraulica passate nel tempo alla competenza regionale e infine lo stato di attuazione del Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni (PGRA)”.

Conclude Fluttero: “Siamo certi che questa indagine conoscitiva sia indispensabile anche per sollecitare in modo puntuale il nuovo Governo circa gli investimenti da realizzare in Piemonte nei prossimi anni per contenere le spese dovute agli interventi post emergenza”.

No comments