FIRENZE: Sanità, gli investimenti annunciati per Marradi non hanno tempi certi. Marchetti (FI): «Avevamo chiesto il cronogramma dei lavori ebbene: non c’è»

0

Il cronogramma dei lavori per 4 milioni e 200mila euro annunciati su Marradi all’inizio di maggio? Non c’è. «Allo stato attuale sono disponibili solo i tempi di durata complessiva dei procedimenti. […] Con gli atti di programmazione verranno dettagliati i cronogrammi dei singoli interventi […]». Una data di inizio lavori? Non c’è. «L’Azienda sta predisponendo un Delibera di programmazione ed avvio dell’intervento che approverà lo studio di fattibilità e le sopra rappresentate determinazioni». L’indeterminatezza è il contenuto della risposta che la direzione generale della Asl Toscana Centro ha fornito, nero su bianco, all’interrogazione formulata il 2 maggio scorso dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che, dopo gli annunci, chiedeva certezze per i cittadini marradesi sulla concretezza di cotanto investimento.

Ebbene, pochi minuti fa gli è giunta la risposta nei termini di cui sopra: «Un ghirigoro verbale per dire che avevamo ragione noi», sbotta di sotto ai baffi. «I marradesi sono stati presi in giro con la solita politica degli annunci, ma in realtà gli atti sono ben di là da venire. Solo per l’intervento sulla dépendance della Rsa Villa Ersilia, quello denominato Lotto2, c’è per lo meno una data prima della quale non inizierà un bel nulla. Si va al 2020 perché, ci rispondono dalla Asl Toscana Centro tramite la giunta regionale, quell’intervento lì “sarà attuato successivamente alla scadenza della convenzione in essere con l’attuale gestore della Rsa presente in Villa Ersilia”».

«Per il resto – prosegue Marchetti – c’è solo la durata dei procedimenti: 36 mesi di lavoro per il Lotto 1 fase 1 sui piani primo e secondo del San Francesco, 24 mesi per il Lotto 1 fase 2 sul piano terra del medesimo ex ospedale, 28 mesi per il Lotto 2 Villa Ersilia di cui sopra. A partire da quando, però, non si sa. E dunque non si sa neppure quale sarà l’ipotetica data di consegna delle opere, per le quali si rinvia tutto a successivi atti di programmazione».

         «Siamo alle solite», conclude il capogruppo di Forza Italia; «A promettere la sinistra di governo regionale è impareggiabile. Poi, però, tra il dire e il fare…»

No comments