Amministrative Arezzo, sen. Mallegni (Coord. regionale toscano Forza Italia): «Congratulazioni a Ghinelli, la buona amministrazione paga sempre»

0

Il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni ieri sera è corso da Roma per stringere personalmente la mano al Sindaco rieletto Alessandro Ghinelli

«Due cose contano nelle elezioni amministrative: aver governato bene il proprio il territorio, e la scelta dei candidati migliori per poter amministrare. Ad Arezzo entrambe le prerogative sono state rispettate, ed ecco il risultato premiante. Faccio quindi i miei più sinceri complimenti ad Alessandro Ghinelli che ha dimostrato come il mondo civico e il mondo moderato possano essere una carta vincente per governare, e governare bene, una città». A salutare così la conferma di Alessandro Ghinelli nella carica di Sindaco di Arezzo è il Coordinatore regionale toscano di Forza Italia senatore Massimo Mallegni.

Ieri sera, Mallegni era salito verso Arezzo partendo da Palazzo Madama per stringere subito personalmente la mano a Ghinelli. Stamani ecco le congratulazioni formali e gli auguri per l’inizio del secondo mandato da primo cittadino della città di Arezzo: «La rielezione di Alessandro Ghinelli – sottolinea Mallegni che porta sempre nel cuore e nel bagaglio esperienziale i suoi mandati da sindaco di Pietrasanta – è frutto non soltanto della sua competenza ma anche della capacità di fare sintesi con un centrodestra moderato capace di essere un valore aggiunto per ogni amministratore. Alessandro sarebbe stato per me anche un perfetto candidato sia alla Presidenza della Regione Toscana che come consigliere regionale, ma di questo riparleremo».

«Spiace invece – osserva ancora Mallegni – che in alcune realtà dove si poteva vincere e tornare o restare al governo la scelta dei candidati non sia stata altrettanto lungimirante. Pazienza, ci serva da lezione per comprendere che se si vuole tornare alla guida del Paese è necessario superare gli steccati di partito e puntare su competenze ed esperienza perché è questo che chiedono i cittadini», conclude Mallegni.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: