Alitalia, Zangrillo (FI): si eviti di inasprire le tasse per accanimento terapeutico

0

“Mezzo miliardo di perdite all’anno, l’ottavo prestito ponte (e chi li rivedrà mai quei soldi?) per una cifra complessiva che sfiora i 10 miliardi. Soldi degli italiani, dei cittadini contribuenti. Queste sono le cifre impietose che descrivono lo stato di salute di Alitalia. Comprendo che in un Paese come il nostro, a forte vocazione turistica, avere una compagnia di bandiera è un ‘plus’, ma solo se si é capaci di gestirla. Ormai, con Alitalia siamo all’accanimento terapeutico, con il tentativo maldestro di nascondere la verità: così com’è quell’azienda non sta in piedi e vanno fatte scelte coraggiose per evitare il peggio.

Non c’è la scusa degli imprenditori cattivi, ‘i prenditori’ alla Di Maio, e stavolta neanche la scorciatoia giudiziaria. Bisogna solo decidere, o ristrutturare o vendere. Sveglia governo! Non è accettabile inasprire il carico fiscale dei cittadini imponendo ulteriori sacrifici, per finanziare l’incapacità a decidere”. Ad affermarlo in una nota il deputato di Forza Italia Paolo Zangrillo, capogruppo in Commissione Lavoro a Montecitorio e coordinatore regionale degli azzurri in Piemonte.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: