Salute, Ruffino(Fi): Cure domiciliari non autosufficienti siano per legge

0

“La tragica vicenda del Coronavirus ha fornito una ulteriore conferma dell’assoluta importanza e priorità delle prestazioni sanitarie domiciliari. Parliamo di malati che hanno l’indifferibile esigenza di essere alimentati, curati nella loro igiene personale, movimentati, nonché di ricevere tutte le prestazioni necessarie in base alle loro personali esigenze. Se oggi i malati non autosufficienti e le persone con disabilità o con limitata o nulla autonomia riescono a sopravvivere, pur in assenza di interventi domiciliari da parte del servizio sanitario, è solo grazie al ruolo di supplenza dei loro congiunti”. Così, in una nota, la deputata di Forza Italia Daniela Ruffino.“Una situazione non più sostenibile – aggiunge – e ai limiti dell’accettabile, in virtù della quale ho presentato un’apposita proposta di legge per coprire un grave vuoto legislativo al fine di assicurare il diritto esigibile e prioritario del malato non autosufficiente alle cure domiciliari, nonché l’obbligo dei Servizi sanitari territoriali di garantirle. Ricordo infatti che la tutela della salute è un diritto di tutti i cittadini che trova il suo fondamento primario nella legge 833 del 1978 il cui articolo 2 obbliga il Servizio sanitario nazionale ad assicurare cure agli indigenti che costituisce la base imprescindibile anche delle prestazioni sanitarie domiciliari e ospedaliere.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: