Lavoro, Zangrillo (FI): dal Governo nuovo assalto al mondo dell’impresa. Inaccettabile rimettere in discussione l’articolo 18

0

“Dal Governo Conte ecco servito un nuovo assalto al mondo dell’impresa e del lavoro. Speranza e Frantoianni hanno infatti nelle scorse ore rispolverato la crociata a favore della reintroduzione dell’articolo 18, una battaglia di retroguardia frutto della debolezza di un Governo diviso su tutto tranne che sugli slogan della sinistra del secolo scorso. Pongo due domande a questi “esperti” di lavoro: in primo luogo quali dati suffraghino che l’abolizione dell’articolo 18 ha peggiorato la situazione dell’occupazione quando i ministri del loro Governo in ogni occasione beatificano i dati sull’occupazione in Italia. Secondariamente se pensano che dopo i danni provocati dal Decreto Dignità, che già annacquava il Jobs Act facendo scappare le imprese dal nostro Paese, sia proprio necessario procedere con una nuova contro riforma. E infine vorrei sapere se la Commissione Europea sia a conoscenza di questa intenzione, in funzione già del pessimo stato del nostro Prodotto Interno Lordo e dei conti Italiani. A Speranza e Fratoianni mi permetto di dire solo una cosa, esiste un’unica ricetta per creare posti di lavoro e salari equi: sostenere e non invece ostacolare il mondo delle imprese e delle partite iva. E questo risultato si raggiunge solo con meno tasse, meno burocrazia, leggi certe. Tutto il resto sono il retaggio di idee abbattute dalla storia e che hanno portato l’Italia al collasso socio economico al quale stiamo assistendo a causa del governo delle sinistre”. Ad affermarlo in una nota il deputato di Forza Italia Paolo Zangrillo, capogruppo in Commissione Lavoro a Montecitorio e coordinatore regionale degli azzurri in Piemonte.

No comments