FIRENZE: Inchiesta Estar, in aula il question time di Marchetti (FI): «La giunta ricostruisca l’esatta dinamica di procedure e pagamenti per l’acquisto dei ventilatori polmonari mai arrivati»

0

«La giunta regionale spieghi la dinamica dei fatti e la correttezza delle procedure adottate da Estar relativamente agli acquisti e ai pagamenti per i ventilatori polmonari mai arrivati e sul cui acquisto la magistratura ha aperto un fascicolo d’inchiesta»: con questa domanda il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti chiama il governatore toscano Enrico Rossi e l’assessore alla sanità Stefania Saccardi a riferire in aula attraverso un’interrogazione a risposta orale calendarizzata per la prossima seduta dell’Assemblea toscana, martedì 9 giugno.

Il question time di Marchetti ricostruisce in narrativa gli estremi della vicenda, richiamando «la manifestazione di interesse per emergenza Covid19 al fine di rintracciare sul mercato gli operatori economici in grado di garantire con urgenza le forniture (acquisto o noleggio)  di 280 ventilatori polmonari da destinare alle Aziende Sanitarie della Regione Toscana, con scadenza al 18 marzo scorso» e le successive delibere del direttore generale di Estar. Si tratta della n. 128 del 27 marzo 2020 per l’aggiudicazione di «50 ventilatori polmonari di alta fascia da destinare alla Cross emergenza 118 P.O. di Pistoia presso Ausl Centro» alla «ditta Althea Italia Spa per un importo complessivo di € 1.375.000 (IVA esclusa» e della «n.137 del 30 marzo 2020» per l’«aggiudicazione di 200 ventilatori polmonari per emergenza Covid19 da destinarsi alla Cross emergenza 118 P.O. di Pistoia […] con la quale si dà atto: “di aggiudicare, ai sensi dell’art. 63 comma 2, lett. c) del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per le motivazioni di estrema urgenza derivante da eventi imprevedibili indicate in premessa, fornitura di n. 200 ventilatori Eternity SH300 alla ditta Asso Servizi Srl per un importo complessivo di € 5.872.400,00 (IVA esclusa)».

Nel suo atto Marchetti specifica che nella delibera «si legge anche “è stata effettuata, data l’urgenza, una indagine di mercato informale, dalla quale è emersa la disponibilità della ditta Asso Servizi Srl (Rif. nota del 20/03/20, agli atti) a fornire n. 200 ventilatori EternitySH300” e che l’unica indagine di mercato formale sarebbe invece quella effettuata tramite START […] ma che secondo la delibera del direttore generale di Estar, tra le 7 ditte partecipanti […]  non risulterebbe la Asso servizi». Ed ecco: «A quanto si apprende – scrive Marchetti nel suo atto – è scattata un’inchiesta della Procura con la quale i PM contestano alla direttrice generale di Estar il reato di falso ideologico sull’aggiudicazione della fornitura alla Asso servizi poiché l’acquisto dei macchinari era già avvenuto in data precedente, in assenza di delibera, con pagamento anticipato dell’intera fornitura effettuato nelle date del 20-23/2020, senza operare alcun controllo sulla società fornitrice».

Su tutto questo Marchetti chiede chiarezza alla giunta regionale e la chiede in aula: «Si tratta di denaro pubblico – spiega – e ritengo necessario che i toscani abbiano conto di ogni centesimo speso».

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: